I Soliti Sospetti – Piccioni

Secondo la leggenda – che non ho voglia, più che modo, di verificare – quando a Milano e a Venezia la popolazione dicolombi si fece insostenibile, le amministrazioni cittadine decisero di passare alle vie di fatto ma, intervenendo in extremis, una qualche organizzazione ambientalista (la colpa è sempre loro, giusto?) i fastidiosi volatili, anziché venire accoppati, vennero catturati con reti e trasportati… in Piemonte.

Può darsi che sia andata davvero così.
Può darsi che si tratti di una memoria distorta di eventi storici.
Di fatto, allo stato attuale, le condizioni degli ultimi mesi devono essersi rivelate particolarmente  favorevoli per la riproduzione dei maledetti animali, tanto che – nonostante la supposta azione devastante delle taccole – ora è quasi impossibile, qui nella mia catapecchia, attraversare il cortile senza essere accompagnati da un bel volo di piccioni.

Che se da una parte fa molto film di John Woo, dall’altra rende particolarmente insalubre la permanenza in cortile per godersi la brezza.
E stendere la biancheria significa solo condannarla ad un secondo lavaggio, essendo i piccioni notoriamente macchine create dalla natura per tramutare modeste quantità di cibo in quantità sorprendenti di guano.

Soluzioni?
Un lanciafiamme non sarebbe male, ma esistono delle leggi – e poi brasare tutti ‘sti uccelli comporterebbe un carico karmico insostenibile.

Molto meglio approfittare di uno di quei simpatici gentiluomini che girano per le nostre strade, vendendo palloni, occhiali da sole, cappellini strani ed altre amenità.
Fra tali amenità, compaiono spesso delle belle girandole colorate e cariche di lustrini.
Un paio, fissate sul parapetto del balcone, ed almeno parte del problema piccioni è risolto.
Per ora.

Un pensiero su “I Soliti Sospetti – Piccioni

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...