Sotto la neve

Il miglior punto d’osservazione di casa è una finestra sotto la quale a suo tempo venne sistemato un termosifone a as piuttosto potente.

Starsene a guardar fuori dalla finestradiventa perciò una buona scusa per scaldarsi le ossa nel freddo di casa.
La filosofia di scaldare la persona e non la casa funziona decisamente, ma se davanti al camino o nelle stanze da letto dopo il tramonto il tepore è piacevole, ci sono ancora angoli inquesta vecchia spelonca che oggi non sono andati sopra ai 10 gradi.

Peccato che dalla finestra, in prima battuta, non si veda al momento granché.
Le colline in distanza sono di solito mascherate dalla nebbia.
I cortili dei vicino sono deserti.
La neve sembra destinata a restare qui a lungo.
La piccola stazione metereologica acquistata per ridere da Lidl è completamente congelata.
La vita vegetale è in catalessi, la vita animale è ridotta a due sole istanze

. una gazza, che ogni mattina viene a farsi un giro del cortile, lasciando le sue zampettate sulla neve

. il Gatto Senza Nome, che ogni sera per motivi più chiari a lui che a noi attraversa il cortile facendo accendere tutte le luci automatiche; lui tracce non ne lascia, perché pass arasente al muro, dove la neve non si è depositata.

Non molto da vedere, ma per il tempo di mangiarsi un biscotto, se non altro la vecchia carcassa si scalda contro al termosifone a gas.
poi si torna al lavoro.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...