Pro & Contro

note_41427Una semplice lista, che chiunque stia pensando di traslocare dovrebbe tener presente.

Contro

  • Solitudine – specie se si vive lontani dal centro abitato, e soprattutto nelle prime fasi, quando ci si deve inserire nella nuova comunità
  • Elevate spese di trasporto – specie se parte delle nostre attività rimangono legate al nostro luogo d’origine, e ci tocca fare i pendolari.
  • Insetti e altri animali nocivi – le formiche sono ovunque. Per i topi campagnoli basta un buon gatto aggressivo e motivato.
  • Malattia – non sempre è possibile fare semplicemente un salto in farmacia… vivendo da soli in campagna la malattia è una infinita fonte di grattacapi.
  • L’impatto del clima – si sente molto di più che in città, soprattutto in inverno.
  • Il buio – la campagna di notte è infinitamente più buia della città.
  • I ficcanaso – in una piccola comunità, tutti bene o male sanno i fatti vostri; può succedere anche in un condominio, d’altra parte.
  • Animali da compagnia – cani e gatti possono avere delle difficoltà di adattamento; o adattarsi troppo (specie i gatti) e scomparire per lunghi periodi senza lasciar traccia.
  • Rapporti di vicinato – sonomolto più importanti che in città, e richiedono un’attenzione in più.
  • Crimine – se l’incidenza del crimine a basso profilo (scippi, borseggi) è infinitamente più bassa, gli ultimi anni hanno visto una crescita degli assalti armati alle case isolate.

Pro

  • Minori spese – applicando un minimo di strategia, è possibile ridurre drasticamente le spese di mantenimento; in campagna, in generale, la vita costa meno.
  • Aria più pulita – è una generalizzazione, ma di fatto i livelli di inquinamento dell’aria sono più bassi.
  • Scarso inquinamento acustico e luminoso – se il buio e il silenzio non vi danno fastidio…
  • Più spazio abitativo a parità di prezzo – niente costa come un appartamentop in centro…
  • La possibilità di svolgere attività che in città ci sarebbero precluse – provate a fare tai-chi all’alba nel cortile del vostro condominio… o a piazzare un telescopio sul terrazzo di casa…
  • Minore pressione demografica – se vi va di star soli, è facile star soli.
  • La comunità – saranno certamente diffidenti all’inizio, ma di solito le piccole comunità offrono più vantaggi che svantaggi.
  • Maggiori opportunità lavorative – con un minimo di adattabilità, è difficile restare con le mani in mano a meno che non lo si desideri.

Powered by ScribeFire.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...